Come sedersi per meditare

Sedere come una montagna
 

Mente e corpo si influenzano a vicenda, sempre, anche se non ce ne accorgiamo.
La meditazione non è solamente un atto mentale: il corpo è parte integrante dell'esperienza della meditazione.
Sediamo contemporaneamente con la solidità di una montagna e con la delicatezza di un fiore.
La posizione corretta del corpo crea le condizioni ideali per la meditazione: sostiene da una parte l'attenzione, la concentrazione, la presenza mentale e dall'altra il rilassamento e l'agio, che dell'attenzione sono ingredienti essenziali.

Nello yoga, mente e corpo si fanno uno.
Nella meditazione seduta il corpo diventa una sorta di posto privilegiato, un luogo abitato, intimo e comodo in cui la mente si posa e si raccoglie per sviluppare pian piano il continuum dell'attenzione e l'intensità della concentrazione proprie della meditazione. 

In questo video spiego come sedere per meditare, sottolineando come sia fondamentale creare le migliori condizioni per un raddrizzamento morbido della schiena. Prendendo spunto dalla mitologia indiana, spiego come una buona base rappresentata dal bacino e dalle gambe sia determinante per l'allineamento della colonna vertebrale.

Qui puoi trovare ulteriori spunti sulla relazione mente-corpo e sulle premesse sia per la meditazione seduta, sia per la presenza mentale nella vita quotidiana.